Italian
Technology
Lab

ITL: crescita organica e bilancio 2020 in positivo per la PMI Innovativa. Cauto ottimismo per il 2021

È stato approvato all’unanimità il bilancio di Italian Technology Lab per l’esercizio 2020, chiuso il 31 dicembre dello scorso anno.

Dopo la significativa crescita di fatturato del 2018 ed il bilancio 2019 chiuso con una flessione del 6,2% a 389mila euro, la PMI innovativa ha affrontato l’emergenza pandemica del 2020 con un ulteriore calo dell’11,6% a 344mila euro, ma con un utile netto che ha raggiunto i 14mila euro (+600%).

Il ridotto numero di commesse provenienti dal territorio industriale bresciano, particolarmente colpito dalle restrizioni imposte da COVID-19, è stato compensato da un’importante contratto di collaborazione e consulenza con una primaria società multinazionale europea.

Le immobilizzazioni immateriali nette sono passate da 1,7mila a 37mila euro principalmente grazie agli investimenti nei software di simulazione.

Nel 2020 ITL ha sostenuto costi per attività di ricerca e sviluppo per 42.616 euro concentrando tali risorse nel brevetto della camera-filtro “portatile” per contenere i patogeni in contesti ospedalieri e situazioni d’emergenza, TrainerWall, e nello sviluppo di uno strumento di ausilio in neurochirurgia.

L’azienda ha mantenuto stabili i propri livelli occupazionali, anche grazie alle misure di supporto governative, nonostante il periodo di fermo obbligatorio dell’attività nei mesi di marzo e aprile 2020.

Il percorso di sviluppo aziendale si mantiene organico e senza indebitamento. I soci hanno deciso di destinare l’utile a riserva, portando il patrimonio netto della società a 199.409 euro.

Nonostante l’onda lunga della pandemia sulle catene di fornitura, per commesse e reperibilità delle materie prime, ITL prevede un 2021 in crescita moderata, supportata da un rafforzamento della squadra di lavoro nel secondo semestre dell’anno.

 



Italian Technology Lab S.r.l.